17 novembre 2015Temi: , Il ristorante Bosco aiuta l’associazione “Il Piccolo Principe”

Il ristorante Bosco, rinomato punto di riferimento per l’enogastronomia tipica di qualità dell’omonima frazione scandianese, ha festeggiato alcune settimane fa i 30 anni di attività e i titolari hanno deciso di devolvere il ricavato della cena all’associazione “Il Piccolo Principe” di Scandiano.

“In luglio abbiamo organizzato una cena per festeggiare il nostro compleanno – spiega Cesare Fiaccadori, gestore del Ristorante Bosco -. Volevamo organizzare una grande festa, ma sapevamo che non saremmo mai riusciti da soli, quindi abbiamo cercato di coinvolgere altre forze. A questa nostra proposta, tutto il paese di Bosco si è mobilitato, dimostrando un grande affetto verso il nostro ristorante. Ringrazio quindi i nostri fornitori che ci hanno aiutato, gli Amici dell’Aia e i volontari della parrocchia di Bosco per averci messo a disposizione le strutture e il lavoro volontario. Sono stati loro i veri artefici della festa: senza di loro non saremmo mai riusciti ad organizzare una iniziativa così importante. Hanno dimostrato tantissima solidarietà, come se la festa fosse stata del paese, non solo del ristorante.

Abbiamo deciso di dare in beneficienza il ricavato all’associazione “Il piccolo principe”, per dare un aiuto concreto a bambini con disabilità del comune di Scandiano”.

“Ringraziamo il Ristorante Bosco – spiegano il sindaco di Scandiano Alessio Mammi e l’assessore al welfare Giulia Iotti – per la solidarietà dimostrata verso i bisogni sociali del territorio. Il Ristorante Bosco è un’eccellenza gastronomica del nostro Comune, che in questa occasione ha dimostrato grande sensibilità e senso di appartenenza alla comunità scandianese. La scelta di sostenere l’Associazione Il Piccolo Principe è non solo meritoria ma molto importante per la comunità: è rivolta a minori con disabilità e alle loro famiglie e, nello specifico, a minori con disabilità visiva.
È nata da poco più di un anno e grazie alle donazioni è riuscita a realizzare diverse attività rivolte ai bambini e ai genitori. Ringraziamo sentitamente i titolari del Ristorante Il Bosco per aver trasformato la loro festa di compleanno in un’occasione di apertura sia al paese che a tutto il Comune”.

La stessa associazione spiega che “grazie alla preziosa donazione fatta dal Ristorante Bosco abbiamo realizzato uno dei progetti più importanti, permettere a un bambino gravemente disabile di partecipare a un centro estivo insieme a tutti gli altri bambini. Con parte del contributo donato abbiamo potuto avere un’insegnante di sostegno per il bambino, che ha potuto partecipare a tutte le attività svolte durante il centro estivo, pranzare con gli altri bambini e perfino fare un’uscita, una gita in pullman tutta la giornata. Il regalo più bello è stato il sorriso di questo bambino al ritorno, i suoi occhi stanchi e la sua grande gioia. E il grazie della sua mamma. I prossimi obiettivi sono sostenere economicamente attività specifiche per alcuni bambini con disabilità con un educatore di sostegno, grazie sempre al contributo del Ristorante Bosco”.

FacebookTwitterGoogle+