15 ottobre 2020Temi: , , Mamme a scuola 2020-2021

Riparte da metà ottobre 2020 a fine maggio 2021 il progetto “Mamme a scuola”, che offre corsi di italiano L2 dedicati a donne e mamme di origine straniera gestiti da docenti volontari.
La partecipazione ai corsi è gratuita.

I corsi sono gestiti da volontarie che mettono a disposizione parte del loro tempo dedicandosi ad attività di insegnamento e di aiuto nella gestione dei bambini più piccoli: è previsto infatti un piccolo servizio di babysitting per bambini (0-5 anni) che potranno accompagnare le madri durante l’attività.

Gli obiettivi del progetto, oltre all’apprendimento delle basi della lingua italiana, sono la conoscenza della Città, delle risorse e dei Servizi offerti dal Territorio, tra cui biblioteche, Urp, Musei Civici ecc.
A seconda dei bisogni espressi dalle stesse corsiste, sono inoltre proposti incontri specifici di informazione e prevenzione, tenuti da professionisti dell’ambito sanitario, pediatrico o nutrizionista, oltre a brevi esercitazioni sulla sicurezza e sul comportamento da tenere in caso di calamità naturali o altre situazioni di pericolo.

Il progetto, attivo dal 2009,  è parte attiva dei progetti di integrazione linguistica promossi dalla Rete Diritto di Parola e vengono realizzati dalle associazioni FILEF e CEIS, con il coordinamento dell’Ufficio Intercultura e grazie alla collaborazione di Poli Sociali e Architetti di Quartiere.

Chi può partecipare per l’anno 2020-21

Le attuali normative di sicurezza sanitaria e di distanziamento anti-Covid hanno imposto un limite al numero di donne che potranno accedere ai corsi, pertanto per l’anno 2020 – 2021 potranno accedere solo le mamme di bambini nella fascia di età 0-5 anni non ancora scolarizzati.

Le mamme di bambini o ragazzi già scolarizzati, le donne senza figli o con figli grandi, potranno frequentare i corsi di italiano offerti dalla Rete “Diritto di Parola” (in primis dalle Associazioni Filef, Ceis, AccQua, Passaparola, Città Migrante e Penny Wirton), dal CPIA, oppure offerti internamente alle Cooperative di Accoglienza per Rifugiati e Richiedenti Asilo (se inserite in questi percorsi).

Iscrizioni

Le iscrizioni possono essere fatte esclusivamente su appuntamento da prendere ai seguenti contatti:

  • telefonando ai numeri 0522 456756 – 585048 o 366926349 il martedì, mercoledì o giovedì dalle 9 alle 12.
  • scrivendo una mail a intercultura@comune.re.it

Una volta preso appuntamento sarà possibile recarsi il giorno concordato presso l’Ufficio Intercultura, in via Guido da Castello 12 (piano rialzato).
Ricordiamo che per accedere all’ufficio è necessario indossare la mascherina, igienizzarsi le mani e mantenere il distanziamento. Sarà consentito l’accesso ad una sola persona alla volta.

Completata l’iscrizione le corsiste saranno contattate per comunicare loro la data d’inizio, la sede, i giorni e l’orario dei corsi.


 

FacebookTwitterGoogle+