Bando per l’erogazione di finanziamenti ad OdV o APS impegnate nell’emergenza Covid-19

L’emergenza Covid 19 ha generato una situazione complessa anche per il volontariato: la difficile situazione economica che stanno attraversando organizzazioni e associazioni rischia di mettere in crisi la loro capacità di rispondere ai bisogni e alle fragilità emergenti nelle comunità locali, così come di svolgere quell’insostituibile funzione di promozione dei legami sociali e della cittadinanza attiva, nonché di sensibilizzazione sui fondamentali temi della tutela dell’ambiente e della biodiversità e della lotta al cambiamento climatico.
Per supportare gli ETS in questo momento di grande complessità, la Regione Emilia Romagna ha stanziato complessivamente 2.462.746,00 €, di cui 268.099,00 € destinati a ODV e APS con sede nella Provincia di Reggio Emilia.

Destinatari
– organizzazioni di volontariato (ODV) iscritte da almeno un anno nel registro regionale di cui alla L.R. n.12/2005 e con almeno 30 soci aderenti;
– associazioni di promozione sociale (APS) iscritte da almeno un anno nel registro regionale di cui alla L.R. n.34/2002 e con almeno 100 soci aderenti;
– associazioni di promozione sociale (APS) con sede in regione Emilia-Romagna non iscritte nel registro regionale ma iscritte da almeno un anno nel registro nazionale di cui all’art.7 della Legge n.383/2000 in qualità di enti affiliati e con almeno 100 soci aderenti.
I requisiti di iscrizione devono essere accertati alla data di approvazione del Bando (13 luglio 2020).

Iniziative finanziabili
In ragione della particolare situazione venutasi a determinare a causa dell’emergenza Covid 19, le risorse sono finalizzate a sostenere le attività svolte da OdV e APS con particolare riguardo alle realtà che gestiscono un presidio fisico sul territorio e attenzione alle seguenti attività specifiche:
1. interventi per rispondere ai bisogni fondamentali e alle esigenze straordinarie della popolazione e in particolare delle persone fragili, a seguito dell’emergenza creatasi sul territorio a causa del diffondersi del Covid-19;
2. riavvio e mantenimento sul territorio delle iniziative culturali, sportive, ricreative, educative, etc.;
3. prosecuzione attività dei centri sociali, aggregativi e ricreativi;
4. attività estive rivolte a bambini e ragazzi nel rispetto del DPCM 11 giugno 2020;
5. azioni di sostegno alle persone in condizione di fragilità e di svantaggio;
6. promozione e sviluppo del recupero dei beni alimentari e non, a fini di solidarietà sociale;
7. promozione di azioni per combattere il cambiamento climatico, per la tutela dell’ambiente e il benessere degli animali.

Spese ammissibili
Sono ammesse le spese sostenute nel periodo dall’8 marzo 2020 al 31 agosto 2020 e  rientranti nelle seguenti tipologie:
1. gestione immobili, canoni di affitto, utenze, pulizie, piccole manutenzioni ordinarie strettamente necessarie allo svolgimento delle attività, etc.);
2. igienizzazione / acquisto DPI / attuazione misure di contrasto alla diffusione del Covid-19;
3. acquisto di beni / attrezzature (entro un valore stabilito);
4. acquisto beni di consumo e servizi;
5. spese di personale, rimborsi spese ai volontari.

Non sono ammesse:
1. spese che già sono finanziate da altre leggi o provvedimenti nazionali, regionali e locali, o per le quali sia già stato ottenuto o richiesto contributo a valere su altre misure nazionali, regionali o comunali;
2. spese che non siano direttamente imputabili alle attività oggetto del presente avviso.

Il contributo minimo previsto è di 3.000,00 euro (al di sotto di tale cifra le domande non saranno ammesse).
Il contributo massimo, anche a fronte di spese ammissibili superiori, è di 5.000,00 euro.

Modalità di presentazione della domanda:
La domanda deve essere presentata esclusivamente utilizzando il servizio on-line disponibile alla pagina https://sociale.regione.emilia-romagna.it/terzo-settore/bandi/, compilando la modulistica in ogni sua parte e corredandola dell’Allegato B – Documento dettaglio spese, disponibile in formato compatibile sulla stessa pagina web, e da allegare in formato PDF (dimensione massima del file 5 MB) e dell’Allegato C – Modello IRES, disponibile in formato compatibile sulla stessa pagina web, e da allegare in formato PDF (dimensione massima del file 5 MB).
I termini per l’inoltro della domanda sono: dalle ore 10:00 del 3 agosto 2020 ed entro le ore 13:00 dell’11 settembre 2020.
Per l’accesso al servizio on-line, è necessario dotarsi di un’identità digitale di persona fisica SPID o Federa.

Si consiglia la lettura completa del bando, scaricabile al seguente link: file:///J:/B2/2020/BANDO%20RER%20COVID/DGR%20857-2020.pdf

Per informazioni e chiarimenti, rivolgersi a:
Mario Ansaloni
Simona Massaro
terzosettore@regione.emilia-romagna.it

FacebookTwitterGoogle+