18 marzo 2020Temi: , , Noi ci siamo – 21 marzo – Giornata internazionale contro le discriminazioni razziali

Il 21 Marzo è la Giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale, ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1966. In questa ricorrenza quest’anno non possiamo esimerci da una riflessione su quanto stiamo vivendo in queste settimane. Stiamo vivendo una condizione di emergenza che in poche settimane ci ha cambiato la vita, stravolto le nostre abitudini. Il Coronavirus sta spingendo tutti a prendere atto dell’uguaglianza della dignità umana e della sua vulnerabilità: non v’è condizione sociale o frontiera che tenga e ci troviamo tutti a sperimentare la stessa condizione.

Momenti come questi ci dimostrano come essere uniti e coesi sia fondamentale. Diamo prova di essere parte di una comunità con il nostro impegno che non è rivolto soltanto a noi stessi ma anche agli altri. Sostenere gli altri, gli operatori, impegnarsi, resistere, rispettare le regole sono la prova stessa che siamo una sola comunità, che “Noi ci siamo”. E che, al limite, l’unica cosa che dobbiamo discriminare è il Coronavirus.

Anche i piccoli gesti quotidiani, il modo in cui si superano i pensieri difficili o i momenti di sconforto, possono essere un dono. Volendo è possibile registrare un video raccontando una favola o una storia che ci veniva raccontata da bambini, tenere un piccolo corso per far imparare venti parole della lingua del proprio paese di origine, spiegare e condividere una ricetta da fare, illustrare un gioco che può essere fatto anche da soli a casa, leggere una poesia del proprio poeta preferito… Sono anche questi contenuti che “donano” qualcosa e che portano una parte di ognuno di noi agli altri. Il Coronavirus ci sta dando prova di quanto sia inutile discriminare qualcuno, questa emergenza ci testimonia come il “mio” problema è il problema “di tutti”. E che ognuno di noi condivide le stesse cose ed è responsabile allo stesso modo.

Cosa posso fare e raccontare? (Alcuni esempi ma sei libero di usare la fantasia…)

1) L’attivazione di una raccolta fondi o materiali a sostegno delle strutture sanitarie e di assistenza alle fasce più fragili della popolazione

2) Donare il proprio tempo libero rendendosi volontario in Croce Rossa o Dar Voce o altre realtà impegnate sul territorio

3) L’aver dato una mano a fare la spesa, a sostenere la tensione, a non sentirsi isolati a vicini di casa e altre persone della comunità

4) Come rispettare le regole di comportamento e cercare di informare e sensibilizzare anche chi non le rispetta o non le conosce

5) Donare una ricetta, le parole di una lingua, un racconto o un consiglio su come far passare il tempo mentre si è a casa.

Come posso partecipare:

Crea una storia, con foto o video, da condividere con la nostra comunità tramite i canali sociali. Puoi inviare a Mondinsieme i contenuti o pubblicarli direttamente sulla tua pagina/profilo social utilizzando #NOICISIAMO. Se hai bisogno di informazioni e consigli puoi scrivere a info@mondinsieme.org e lasciare i tuoi riferimenti, ti contatteremo al più presto (siamo in smart working).

FacebookTwitterGoogle+