22 febbraio 2017Temi: , 5 per mille, tutte le novità

Sono uscite le indicazioni ufficiali per le realtà del terzo settore interessate a partecipare all’assegnazione del 5 per mille dell’Irpef delle dichiarazioni dei redditi.

Tutte le istruzioni e le indicazioni sono contenute come di consueto nel comodo e completo Istant Book realizzato da InfoContinua, con un focus sulle nuove regole d’iscrizione e rendicontazione.

SCARICA QUI IN FORMATO PDF L’INSTANT BOOK SUL 5 PER MILLE

DarVoce organizza un seminario sul tema (QUI I DETTAGLI). Inoltre è a disposizione per chiarimenti e riferimenti sul tema, al numero 0522 791979 e alla mail darvoce@darvoce.org.


La principale novità riguarda le associazioni già iscritte all’elenco dei beneficiari del 2016, che saranno iscritte d’ufficio agli anni successivi. Chiaramente queste associazioni dovranno continuare a garantire i requisiti richiesti dalla legge, come l’iscrizione nei registri locali, e a comunicare eventuali variazioni (ad esempio, cambio di presidente).

A partire dal 5 per mille 2017, l’elenco dei beneficiari del 2016 diventerà quello di riferimento anche per gli anni successivi.
In pratica, gli enti iscritti negli elenchi del 5 per mille 2016 non dovranno procedere a una nuova iscrizione nel 2017 se vorranno continuare a beneficiare del riparto delle somme.

Requisito necessario per gli enti iscritti, al fine di continuare a beneficiare del riparto delle somme del 5 per mille, è il permanere dei requisiti richiesti dalla legge. Per lo specifico delle Organizzazioni di Volontariato, è richiesto che continuino ad essere iscritte regolarmente nei registri locali omonimi.

Gli enti iscritti al 5 per mille sono inseriti in un apposito elenco, integrato, aggiornato e pubblicato sul sito www.agenziaentrate.gov.it entro il 31 marzo di ciascun anno. SI CONSIGLIA QUINDI UN’ATTENTA VERIFICA DOPO QUELLA DATA.

Eventuali errori rilevati nell’elenco o variazioni intervenute (codice fiscale errato, sede legale modificata) possono, o meglio, devono essere comunicati entro il 20 maggio di ogni anno, dal legale rappresentante dell’ente richiedente o da un suo delegato, presso la Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate territorialmente competente.


Le associazioni che nel 2017 per la prima volta si iscriveranno agli elenchi del 5 per mille dovranno prima di tutto inviare per via telematica la domanda entro la consueta data del 7 maggio: nel 2017 si slitta all’8 maggio, perché il 17 è domenica. La prima versione dell’elenco dei beneficiari verrà pubblicata sul sito www.agenziaentrate.gov.it entro il 14 maggio.

In caso di errori, il rappresentante legale dell’ente o un suo delegato possono far correggere le imprecisioni entro il 20 maggio, rivolgendosi direttamente alla Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate nel cui territorio ha sede legale l’ente.
L’elenco definitivo verrà pubblicato sullo stesso sito entro il 25 maggio.

Da lì seguiranno le altre procedure indicate nell’Instant Book.

FacebookTwitterGoogle+