8 novembre 2018Temi: , , A.V.D. (Associazione Volontari assistenza Domiciliare) in ospedale per San Martino

Nella mattina di sabato 10 novembre, nell’atrio dell’Arcispedale Santa Maria Nuova a Reggio Emilia, l’A.V.D. (Associazione Volontari assistenza Domiciliare) Onlus allestirà un banchetto per riconfermare la sua operatività nell’ambito delle Cure Palliative. L’appuntamento è dalle 8.30 alle 13.30 al piano terra dell’ospedale; sarà anche possibile acquistare piccoli oggetti di artigianato realizzate dai volontari, così da sostenere il lavoro di A.V.D.

“Promuovere le Cure Palliative, farle conoscere a chi non sa di averne diritto, sollecitare le Istituzioni e la popolazione tutta, è lo scopo di questa giornata ideata dalla Federazione Cure Palliative onlus di Milano di cui la nostra Associazione fa parte”, spiega la oresidente Giovanna Bacchini Saccani.

In tutta Italia sono 83 le organizzazioni che festeggiano questa Giornata Nazionale contro la sofferenza inutile della persona inguaribile, dando vita a svariate iniziative con lo scopo di rimettere il focus sui diritti e bisogni delle persone malate e dei loro familiari.

La data dell’11 novembre è stata scelta perché si riallaccia alla storia di San Martino, giovane soldato di Pannonia, che più di 1500 anni fa, per aiutare un vecchio sfinito dalla stanchezza e dal freddo, gli offrì metà del suo mantello tagliandolo con la spada. Si narra che dopo quest’atto di spontanea generosità all’improvviso il tempo mutò, il cielo si schiarì e l’aria si fece incredibilmente mite: era l’Estate di San Martino.

Istituita nell’anno 2000 è giunta alla sua XVIII edizione: la grande raccolta firme ha ottenuto nel 2004 un primo grande successo, la gratuità dei farmaci contro il dolore. Le iniziative degli anni successivi hanno contribuito a raggiungere la semplificazione della prescrizione degli oppioidi (2009), la legge 38 nel 2010 “Disposizioni per garantire l’accesso alle Cure Palliative e terapia del dolore”.

“Siamo partiti dalla carta dei diritti dei morenti, il decalogo dei diritti della famiglia, la sofferenza dell’anziano inguaribile la gratuità dei farmaci antidolorifici, il loro monitoraggio, lo snellimento della burocrazia per l’uso dei farmaci antidolorifici oppioidi”, sottolinea la presidente Bacchini. E ancora, il sostegno delle cure a casa, le Cure Palliative Pediatriche, il miglioramento della Rete di assistenza, la promozione dei 4 punti cardine delle Cure Palliative: qualità della vita, setting assistenziali, gratuità e diritto per tutti”.

“Vi aspettiamo dalle 8.30 alle 13.30 nell’atrio dell’ospedale dove potremo parlare meglio con ognuno di voi.  Avremo anche diverse piccole ma meravigliose cosine fatte dai nostri volontari; acquistandole potrete contribuire a sostenere la nostra attività domiciliare a favore delle persone malate e in lutto (bimbi compresi)”, conclude la presidente.

Per informazioni, visitare il sito www.avdreggioemilia.org e chiamare il numero 329 6458501.

FacebookTwitterGoogle+