5 novembre 2018Temi: , , “Come crescere da cittadini?”: CantierEducare a Parma prova a rispondere

“Come crescere da cittadini?”. Una domanda cruciale per l’oggi, al centro delle attività della terza edizione di CantierEducare, l’evento in programma dal 20 al 23 novembre a Parma in diversi luoghi cittadini.

Promosso dalla LUdE – Libera Università dell’Educare con il contributo della Fondazione Cariparma, CantierEducare dal 2015 indaga, intrecciando esperti ed esperienze, le principali questioni educative, provando a formulare proposte pedagogiche.

Quest’anno, per celebrare i settant’anni della Costituzione della Repubblica Italiana, il CE proverà a rispondere alle urgenze educative connesse alla costruzione del senso di comunità, con il contributo di educatori, famiglie, ricercatori e di tutti coloro che condividono responsabilità educative.

Tra i tanti eventi del ricchissimo cartellone, in prospettiva terzo settore spicca la giornata di giovedì 22 novembre, in scena al Workout Pasubio in via Palermo 6, interamente dedicata al tema della solidarietà.

  • Alle 9.30 ci sarà la lectio magistralis “Il circolo vizioso del razzismo” di Annamaria Rivera, con Sergio Tramma.
  • Tra le 14.30 e le 19.30 laboratorio formativo-rielaborativo “Come si fa la città?” con gli ospiti Lirio Abbate, Cesare Moreno, Pierpaolo Romani.

Nel corso del laboratorio, i partecipanti sono invitati a condividere esperienze personali e professionali e a provare a rispondere, elaborando un documento condiviso, ad alcune domande: Resistenze e resilienze, come educare nelle periferie urbane ed esistenziali? Educarsi a sentire l’altro… ma come impararlo? Essere buoni non basta: come educare all’impegno politico e al volontariato? Come educhiamo a ri-costruire un’economia a misura d’uomo?

Tutte le iniziative sono a ingresso libero ma per partecipare ai laboratori è raccomandata l’iscrizione online.
Inoltre, la partecipazione agli eventi del CantierEducare dà diritto a crediti formativi per assistenti sociali, insegnanti e studenti universitari.

Per altri dettagli, visitare il sito di CantierEducare.

FacebookTwitterGoogle+