6 marzo 2018Temi: , , Due nuovi pc per la protezione civile dell’Unione Tresinaro Secchia

Due computer rigenerati e donati alla Protezione Civile dei Comuni dell’Unione Tresinario Secchia. Li hanno regalato i volontari dell’associazione Credere per Vedere: si tratta di computer ricondizionati all’interno del Progetto DEJAVU – Laboratorio di Riciclo e Terapia Occupazionale, che prevede il lavoro degli informatici volontari di Credere per Vedere, e dei ragazzi diversamente abili del centro socio-riabilitativo Zorella di Puianello.

“Loro sono la Protezione Civile il Campanone Scandiano dei comuni di Scandiano, Casalgrande, Rubiera, Castellarano, Viano e Baiso, ovvero una delle più importanti associazioni di volontariato della Provincia di Reggio Emilia”, scrivono da Credere per Vedere.

“Grazie al prezioso impegno dei propri volontari, la Protezione Civile opera in aiuto della popolazione in caso di eventi calamitosi come terremoti, alluvioni, frane, incendi, nevicate, etc… nonché in attività di sostegno e supporto logistico alle più importanti iniziative pubbliche indette dai diversi Comuni dell’Unione Tresinaro Secchia.

In poche parole, Il Campanone di Scandiano insieme a tutte le straordinarie persone che ne fanno parte, rappresenta una ricchezza inestimabile per tutta la nostra comunità.

Nei giorni scorsi come associazione Credere per Vedere, abbiamo fornito il nostro supporto a questa importantissima realtà scandianese, attraverso la donazione di 2 computer ricondizionati grazie al progetto Dejavu, alla presenza dell’attuale presidente del Campanone, Ivano Incerti, di alcuni volontari di Protezione Civile e di Credere per Vedere, ed ai ragazzi del centro socio-riabilitativo Zorella di Puianello.

Grazie nuovamente per ciò che siete e fate per tutti noi, siamo molto onorati di aver donato due dei nostri computer Dejavu, a sostegno di tutte le vostre attività interne di Protezione Civile”.

FacebookTwitterGoogle+