27 ottobre 2016Temi: Esperienze all’estero per gli operatori del volontariato

21Scambi e confronti fra operatori del terzo settore di mezza Europea. Continua in autunno Portare il progetto “NOPROFIT#EUSKILLS – No profit skills building inclusive Europe” sostenuto dal programma Erasmus + della Commissione Europea. Il progetto coinvolge diversi centri di servizio italiani e altri equivalenti europei. Cosa offre? Permetterà al personale dei centri di servizio italiani la possibilità di fare esperienze all’estero con una compartecipazione alle spese dell’80%.
Il finanziamento copre il costo di formazione, polizza assicurativa, vitto, alloggio e viaggio fino al limite imposto dal dispositivo della Commissione Europea “Distance calculator”.

Mentre le ultime delegazioni della prima tornata primaverile sono in viaggio per le loro mete, prende il via la seconda sessione del bando, con la presentazione delle candidature per la seconda sessione del bando, con scadenza 28 ottobre 2016: saranno 48 i partecipanti da selezionare per training formativi all’estero, volti ad accrescere competenze manageriali e specifiche nell’ambito della progettazione europea.

Il progetto mette a disposizione un totale di 144 borse per training formativi di 15 giorni all’estero, rivolti a personale del CSV e organizzazioni aderenti, con l’obiettivo di accrescere le competenze manageriali e specifiche nell’ambito della progettazione europea, con particolare attenzione alla creazione e gestione di relazioni e reti di lavoro internazionali.

Realizzati i primi quattro flussi delle mobilità in Belgio, Malta, Gran Bretagna e Spagna), con 41 partecipanti da tutta Italia, si riaprono le candidature per la seconda sessione del bando, che scadrà il prossimo 28 ottobre. Questa sessione selezionerà altri 48 partecipanti che saranno poi inseriti in un programma di preparazione con seminari in presenza e corsi di formazione a distanza attraverso la piattaforma Fad di CSVnet.
Nel complesso, i 5 paesi di destinazione (Belgio, Gran Bretagna, Lituania, Malta e Spagna) saranno raggiunti da un totale di 17 partenze, con gruppi di 8-16 persone, che parteciperanno al tirocinio tra maggio 2016 e maggio 2017.

Destinatari delle borse saranno persone dei CSV e delle organizzazioni ad essi aderenti, che ricoprono ruoli politici e dirigenziali (volontari) e il personale retribuito (per es. dipendenti, consulenti, collaboratori ecc…). In seconda battuta, saranno valutate le candidature di persone esterne ai CSV con analoghe funzioni e competenze curriculari.

Per ulteriori dettagli, le modalità di partecipazione e i contatti, consultare il bando integrale alla pagina dedicata.

Per informazioni, chiamare lo 95222 791979 e sentire la coordinatrice Claudia Favara all’indirizzo claudia.favara@darvoce.org.


Il progetto “no profit skills building inclusive Europe” è promosso dal CSV Marche (Centro servizi per il volontariato), come ente capofila, in collaborazione con Agire Sociale – Centro servizi per il volontariato di Ferrara; Assiprov – Centro servizi per il volontariato della provincia di Forlì – Cesena; Asvm – Associazione servizi per il volontariato di Modena; Asvo – Volabo – Associazione per lo sviluppo del volontariato); Cesvot – Centro servizi volontariato Toscana; Dar Voce – CsvReggio Emilia; Forum Solidarietà – Centro di servizi per il volontariato in Parma; Spes – Associazione promozione e solidarietà; Svep – Servizio volontariato Emilia Piacenza – Csv Piacenza; Volontarimini; VolTo – Volontariato Torino; CSVnet – Coordinamento nazionale dei centri di servizio per il volontariato, e realizzato all’interno del programma europeo Erasmus+.

FacebookTwitterGoogle+