10 maggio 2016Temi: , Giornata ecologica a Villa Minozzo – Il resoconto

giornata eco Villa 1Grandi pulizie a Villa Minozzo lo scorso sabato 7 maggio dove diverse zone del capoluogo ed alcune frazioni del comune sono state interessate da un’intensa azione di recupero e consegna all’isola ecologica di Calizzo dei rifiuti abbandonati nell’ambiente.

L’iniziativa è stata promossa e organizzata dall’Assessorato Ambiente del Comune con il coinvolgimento e la collaborazione attiva degli Alpini, della Croce Verde e delle associazioni di cacciatori di Villa Minozzo. Non sono mancati preziosi supporti anche da fuori territorio grazie all’adesione di rappresentanti della Protezione civile di Collagna e di Guardie Giurate Ecologiche Volontarie (GGEV) di Toano e Reggio Emilia.

Schierati in prima fila e armati di sacchi, guanti e pinze, i veri protagonisti della giornata ecologica villaminozzese, sul capoluogo, sono stati gli studenti della scuola media che, accompagnati dai docenti, hanno raccolto con entusiasmo la “sfida” della pulizia del loro parco giochi e delle zone circostanti, compreso lo svuotamento dei cestini. Si sono aggregate al gruppo anche alcune mamme con bambini di età prescolare, mentre altri cittadini si sono spartiti aree più esterne.

“Come amministrazione teniamo molto a questa lezione di educazione ambientale sul campo – commenta Lucia Manicardi, assessore all’ambiente a Villa Minozzo – ed è importante proporre ai ragazzi di intervenire nelle zone che frequentano abitualmente. Si stimola in loro uno sguardo critico verso situazioni d’incuria e di degrado cui diversamente rischiano di diventare indifferenti, se non in certi casi complici. I giovani sono capaci di recepire gli stimoli molto più velocemente degli adulti e basta dare le giuste sollecitazioni per ottenere dei risultati. Se vogliamo un mondo migliore investiamo su di loro”.

13165950_10208383386374327_7415041742087919223_nPiccoli “ecologisti” si sono uniti in taluni casi anche alle squadre di volontari che si sono formate nelle frazioni e che hanno operato in autonomia nei rispettivi territori. Sono stati interessati dalla pulizia le zone di Sologno, che ha fatto il bis per l’occasione avendo già effettuato un primo giro di bonifica lo scorso 23 aprile, Santonio, Asta e Febbio dove i cittadini erano in azione già da qualche giorno in previsione dell’arrivo di una troupe di RAI3 che ha ripreso alcune scene del Maggio drammatico, Morsiano e Secchio. Civago, dove si prevedeva d’intervenire nel pomeriggio, ha dovuto rimandare per temporale. A Gova, per motivi organizzativi, la pulizia è stata anticipata allo scorso aprile.

Al termine dei lavori, presso il parco pubblico del capoluogo è stato offerto un abbondante rinfresco per gli studenti prima del loro rientro a scuola e un pranzo per tutti presso la casetta degli Alpini, organizzato e cucinato da volontari. Cibo e bibite per il rinfresco sono stati offerti dai forni Gaspari di Civago e Monte Cusna di Febbio, e dai supermercati Villa Discount e Sigma Monte Penna di Villa Minozzo. Le altre spese per il pranzo sono state coperte grazie al contributo della ditta Coesa di Felina. I materiali per la raccolta dei rifiuti (sacchi, guanti e pinze) sono stati forniti da Iren Spa.

“Un’ampia sinergia di forze e risorse per un obiettivo comune – prosegue la Manicardi – che è quello di vivere tutti in un territorio più bello e pulito”. “Il dato positivo che abbiamo registrato – conclude – è la parziale riduzione della quantità di rifiuti abbandonati rispetto all’anno passato, il che è estremamente incoraggiante e ci impegna ad andare avanti su questa strada. Ringrazio a nome dell’amministrazione tutti coloro che hanno preso parte a questa grande squadra con l’auspicio che la comunità partecipante cresca sempre di più”.

FacebookTwitterGoogle+