8 giugno 2018Temi: , , “Giustizia per Soumayla Sacko”: presidio in piazza Prampolini

Sanato 9 giugno alle 17 in piazza Prampolini, nel centro di Reggio Emilia, si terrà un presidio in ricordo di Soumayla Sacko, bracciante maliano ucciso in Calabria da un colpo di fucile.


Ecco la riflessione delle realtà organizzatrici:

Ancora una volta, ancora sangue! Dopo Senigallia e Firenze adesso tocca ad un bracciante maliano di 29 anni. Soumayla Sacko, padre di una bimba di 5 anni, bracciante agricolo nella piana di Gioia Tauro, Calabria.

La vita di quest’uomo si è interrotta sabato notte, quando quattro colpi di fucile vengono sparati da 60 metri contro tre persone inermi: due rimarranno feriti ma per Soumayla colpito alla testa niente da fare. 60 metri sono una distanza sufficiente per non vedere gli occhi delle persone che stai per colpire, questo avrà pensato l’assassino, figlio vigliacco della cultura del caporalato e della mafia.

Facciamo molta fatica a non collegare questa vicenda al contesto politico nazionale. Da pochi giorni si è insediato un governo che vede alla testa del ministero degli interni Matteo Salvini, uno dei politici che più di altri ha esasperato e prodotto un clima di odio razziale, scatenando nel paese una scia di violenza contro persone colpevoli di aver la pelle nera ed essere poveri. A differenza di altri terribili fatti di sangue, a cui mai ci abitueremo, l’esecuzione di Soumayla rappresenta un passo ulteriore verso l’abisso. Soumayla Sacko oltre essere africano ed avere la pelle nera lavorava nella filiera agricola calabrese dove lottava per migliorare la sua condizione di vita e quella dei suoi compagni. Proprio per questo si era iscritto ad USB, un sindacato di base dove era attivo come sindacalista. Questa la colpa di quest’uomo, lottare contro un sistema mafioso e schiavistico che per la logica infame del massimo ribasso scarica su questi lavoratori il ricatto e la schiavitù. In Italia si lavora da schiavi nelle campagne come la piana di Gioia Tauro per meno di 3 euro al giorno, è forse questa la pacchia a cui si riferisce Salvini? Ore durissime sotto il sole e la sera a dormire e vivere in fabbriche abbandonate. Soumayla Sacko lottava, per se e la sua famiglia in Mali, per i suoi compagni di lavoro, ma lottava per dimostrare che se poteva lottare lui in quelle condizioni lo possiamo fare tutti, proprio per questo era attivista in un sindacato di lotta. Proprio per questo qualcuno ha pensato che Soumayla Sacko era scomodo e doveva essere ucciso.

Vogliamo esprimere condanna per questa brutale esecuzione e nel contempo dare la massima solidarietà alla famiglia di Soumayla, ai suoi compagni di lavoro e di sindacato. Come va il nostro augurio ai due ragazzi feriti di rimettersi al più presto e non perdere la forza di vivere e lottare.
Come ieri, anche oggi e nel prossimo futuro saremo al fianco di chi lotta. Ci impegniamo per far si che il sacrificio di questo lavoratore non sia inutile ma sia un esempio di modo che il movimento per i diritti dei migranti e dei lavoratori si allarghi sempre di più e permetta di sconfiggere gli artefici di questo momento storico violento, anche se questi personaggi oggi siedono ai piani alti dei palazzi di governo.

Basta razzismo
Basta sfruttamento
Siamo tutti Soumayla Sacko

  • Associazione Città Migrante
  • Casa Bettola
  • Laboratorio aq16
  • Jahspora Crew
  • Ass. Partecipazione
  • Associazione di volontariato G.L.M
  • Avvocato di strada di Reggio Emilia
  • APS Passaparola
  • Arte Migrante Reggio Emilia
  • USB Emilia Romagna
  • Adl Cobas Emilia Romagna
  • Emergency Reggio Emilia
  • Coop Vivere la Collina
  • La Collina società cooperativa agricola
  • Coop. Sociale “La Vigna”
  • La Quercia-coop. agricola e sociale
  • Pax Christi , Punto Pace Reggio Emilia
  • Centro Interculturale Mondoinsieme
  • Potere al Popolo- Reggio Emilia
  • Rifondazione Comunista Reggio Emilia
  • Agorà 7 luglio – Possibile
  • Sinistra italiana – circolo di Reggio E.
  • Partito del Sud – meridionalisti
  • La linea, rete sociale politica
  • Liberi e Uguali – Reggio Emilia
  • Casa Spartaco- Correggio
  • Potere al Popolo – Correggio
  • Ass. Notti Rosse – Casalgrande
  • Sinistra Classe Rivoluzione – Reggio Emilia
FacebookTwitterGoogle+