2 dicembre 2014Temi: , , Incontro sull’acqua a Reggio Emilia

L’acqua è diventata negli ultimi anni il cosiddetto ”oro blu” a causa della sua crescente scarsità: ma la scarsità delle risorse naturale non è una fatalità o un destino quanto spesso frutto di modelli economici di sviluppo che si basano sullo sfruttamento e capitalizzazione delle risorse.

La crescente richiesta di acqua porta a sempre maggiori forme di privatizzazione e modelli di distribuzione iniqui. Lo sfruttamento di risorse inoltre, come il water grabbing, si porta inevitabilmente dietro una catena di violazioni dei diritti umani, sociali, economici e culturali di individui e comunità e rappresenta una vera e propria minaccia per la democrazia.

Se ne parlerà sabato 6 dicembre a Reggio Emilia, dalle 17 alle 19.30 al Catomes Tot di via G. Panciroli 12. I relatori principali saranno Tommaso Dotti – Comitato Acqua Bene Comune, Luca Raineri – COSPE, Silvia Cardascia – COSPE, Rosario Lembo – Comitato Italiano Contratto Mondiale sull’Acqua.

A5_watergrabbing_reggio_alta

Locandina_A3_watergrab_reggio_alta

FacebookTwitterGoogle+