6 marzo 2019Temi: , , Progetto Jaima Tenda 2019

L’associazione “Jaima Sharawi” di Reggio Emilia, in collaborazione con gli enti locali reggiani amici del popolo sahrawi promuove la 20° edizione del progetto di accoglienza “Jaima tenda – estate 2019” a sostegno del popolo sahrawi.

L’associazione cerca famiglie volontarie nei Comuni di Albinea, Reggio Emilia, Gualtieri, Guastalla, Novellara, Campagnola, Reggiolo, Scandiano, Casalgrande, Viano , Rubiera e Comuni limitrofi.

Il progetto prevede l’accoglienza in famiglia, durante le prime tre settimane di luglio, di bambini profughi provenienti dal sud-ovest dell’Algeria, a causa del conflitto nel Sahara occidentale.

I bambini che ogni anno vengono accolti hanno un’età compresa tra gli 8 e i 12 anni e vengono accompagnata da un adulto Saharawi. Il soggiorno non è una semplice vacanza, ma consente loro di vivere esperienze e opportunità importanti, altrimenti precluse dalla difficile vita nei campi dei rifugiati: una migliore alimentazione, la possibilità di sottoporsi a controlli medici, la possibilità di conoscere un diverso ambiente.

Durante la permanenza in famiglia i bambini saranno inseriti nei campi gioco estivi dei rispettivi Comuni di riferimento, per favorire l’incontro e la conoscenza con coetanei locali.


Appuntamenti di presentazione del progetto:

  • Reggio Emilia sabato 10 marzo alle 10.30 a DarVoce
  • Scandiano giovedì 14 marzo alle 21 alla Casa del Volontariato
  • Novellata martedì 19 marzo alle 21 alla Rocca
  • Albinea mercoledì 27 marzo alle 21 al circolo Bellarosa

Modalità di accoglienza

A chi si rendesse disponibile ad ospitare nella propria famiglia un bambino o una bambina saharawi si chiede di offrire vitto e alloggio.

L’accoglienza e’ finanziata dalla campagna raccolta fondi attraverso la distribuzione in tutta la provincia di uova e colombe pasquali del commercio equo e solidale.

Per maggiori informazioni, visitare la pagina Facebook “Jaima Sahrawi” o scrivere a jaimasahrawi@libero.it.

Scarica qui la locandina.

FacebookTwitterGoogle+