4 luglio 2018Temi: , , Ragazzi disabili e richiedenti asilo per le “Cucine dal Mondo”

Cucine dal Mondo - Incontro preparatorio al progettoI richiedenti asilo sono andati a fare la spesa e hanno proposto le loro ricette. I ragazzi del Sap (Servizi alla Persona) di Albinea li hanno affiancati nella realizzazione dei piatti. Il tutto culminerà in una cena che avrà luogo venerdì 6 luglio, alle 20, al Circolo Bellarosa di via Leopoldo Nobili 11. Giungerà così a conclusione il progetto “Cucine dal mondo” che ha impegnato i due gruppi per diversi mesi. L’obiettivo è l’integrazione attraverso il cibo e il lavoro gomito a gomito.

All’iniziativa hanno partecipato 6 ragazzi disabili e 4 richiedenti asilo, ospiti ad Albinea e provenienti da Nigeria e Sierra Leone.

I primi due incontri, avvenuti in municipio, sono serviti ai partecipanti per elaborare il progetto insieme agli educatori. Sono seguite due “cene di prova” aperte a pochi intimi per testare la riuscita dei piatti. Quella di venerdì sarà invece la restituzione finale dell’esperienza.

Il prezzo della cena sarà di 15 euro, che scenderà a 10 per i gruppi e sarà gratis per i bambini. La prenotazione è obbligatoria al numero 3316723276. Tutto il ricavato sarà utilizzato per finanziare i progetti del Sap Albinea.

“E’ stata davvero un’esperienza molto bella e istruttiva, che si inserisce nel tema guida scelto per le nostre iniziative con i ragazzi disabili nel 2018: l’integrazione – spiegano gli educatori che hanno seguito il progetto – I partecipanti si sono trovati fianco a fianco a pelare cipolle, cuocere il riso e apparecchiare la tavola. La collaborazione è stata massima. Inoltre i richiedenti asilo, con il passare del tempo, hanno capito che le loro ricette originali avrebbero potuto non incontrare il gusto dei nostri palati e le hanno modificate per avvicinarsi al nostro modo di mangiare”.

FacebookTwitterGoogle+