6 marzo 2019Temi: , , “Restare umani”: un confronto sulla gestione dei migranti

Venerdì 15 marzo a Reggio Emilia, alle 20.30 all’oratorio Don Bosco in via Adua 79, è in programma la serata “Restare umani: come affrontare la crisi umanitaria nella nostra città oggi e in vista degli effetti del “decreto Salvini’? La comunità si confronta”. Al dibattito sarà presente un legale esperto in Diritto dell’immigrazione.

“Pensiamo che confrontarci oggi sul tema delle migrazioni possa e debba essere fatto da tutte e tutti. A partire dalla scelta da che parte stare: come relazionarci con l’altro diverso da me, in particolare con coloro che nel nostro territorio vivono condizioni di disagio, sia migranti che italiani?
L’accoglienza può essere gestita solo da professionisti?
Noi crediamo che l’Accoglienza sia compito di una comunità intera e che vada costruita insieme.
Di fronte a persone, che vedremo vivere in strada nel prossimo futuro come ci poniamo come esseri umani e come abitanti di Reggio Emilia?
Non vogliamo rimanere indifferenti di fronte a questo forte disagio, in primo luogo etico, vogliamo cercare e sperimentare insieme possibili proposte e modalità di agire condiviso.
Invitiamo tutte e tutti, associazioni, gruppi, singole/i cittadine/i a partecipare all’assemblea e a portare il proprio contributo alla discussione”, spiegano le associazioni organizzatrici.

L’incontro è promosso da:
Associazione Città Migrante, Associazione Partecipazione, Associazione di volontariato G.L.M, Avvocato di strada di Reggio Emilia, APS Passaparola, Arte Migrante Reggio Emilia, Emergency Reggio Emilia, “Centro Sociale Papa Giovanni XXIII” S.C.S. Onlus, Coop. Sociale “La Vigna”, Coop Vivere la Collina, La Quercia-coop. agricola e sociale, La Collina società cooperativa agricola, Pax Christi ,- Punto Pace Reggio Emilia, Pollinico Gnus, Associazione …e Terre Nuove.

FacebookTwitterGoogle+