9 gennaio 2019Temi: , Una giornata nella memoria del quartiere Gardenia

L’associazione Via Filzi & dintorni,in collaborazione con Circolo Arci Gardenia e con il contributo di Comune di Reggio Emilia e Regione Emilia Romagna, organizza domenica 13 gennaio una giornata all’insegna della memoria geo-storica del quartiere Gardenia di Reggio Emilia.
Al mattino, a partire dalle 10 con ritrovo sotto i portici di Via Filzi 2, si partirà per una passeggiata geo-storica tra passato e presente, tra Gardenia, Santo Stefano e via Fabio Filzi, per riconoscersi e capire l’evoluzione sociale e urbanistica del quartiere in questi anni. Accompagnano Antonio Canovi (geostorico) e Riccardo Vecchi (geografo), con l’intervento di Ugo Pellini (botanico e storico degli alberi).

Itinerario: via Fabio Filzi, via Michelangelo, via Costituzione, via Emilia all’Angelo, Piazza Duca D’Aosta, via Emilia Santo Stefano, via Davoli, via Franchetti,Viale Trento Trieste, via Bolognesi, via Filzi.

Nel pomeriggio, alle 17 al circolo Arci Gardenia in viale Regina Elena 12, ci sarà presentazione dell’indagine geo-storica “Fuori Porta (S. Stefano) si apre un Paesaggio…”, a cura di Antonio Canovi e Riccardo Vecchi, con l’intervento dell’architetto Santino Muto.

Là dove scorre il Crostolo, e ormai invisibili i canali di bonifica con i preziosi mulini decaduti. Là dove la città vecchia è uscita dalle mura per immaginare uno stile di vita moderno, con strade condomini e una bellissima ferrovia per andare a bagnarsi nell’acqua limpida dell’Enza. Là dove il movimento cooperativo sognò di metter dimora in città e gli abitanti di oggi sognano di mettere radici nel futuro.

Il repertorio documentalistico così ricostruito verrà donato alle scuole del territorio. Tutte le iniziative sono aperte a tutti e ad ingresso libero.
FacebookTwitterGoogle+