5 novembre 2014Temi: , , Un’utopia possibile: la pedagogia libertaria a Reggio Emilia

Proseguono gli incontri per parlare di buona educazione nell’ottica della pedagogia libertaria. Il prossimo appuntamento in programma sarà quello di sabato 8 novembre alle 17.30 al Circolo “Berneni”, in via Don Minzoni 1/D a Reggio Emilia.

Nell’occasione parlerà di Pedagogia Libertaria con Francesco Codello, dirigente scolastico, autore di testi pedagogici, esponente della rete delle Scuole Libertarie e dell’International Democratic Education Network. Codello interverrà sul tema: “La buona educazione: l’educazione libertaria fra passato e futuro”.

Gli incontri sono aperti a chiunque sia interessato ad approfondire e a confrontarsi sulle possibilità di un’educazione altra rispetto al rapporto frontale dell’educazione tradizionale.

La Pedagogia Libertaria pone al centro la persona e il suo sviluppo creativo. L’obiettivo che si pone è fornire gli strumenti atti allo sviluppo di individui liberi, felici, curiosi e solidali, rispettando e accompagnando i tempi di apprendimento e di interesse di ciascuno.

Questo metodo pedagogico consente agli educatori di guardare agli studenti non come a lavagne bianche – materiale da plasmare, vuoto da riempire con conoscenze – ma come a individui attivi e coscienti del mondo esistente attorno a loro; e allo studente una visione dell’educatore come facilitatore di un percorso condiviso, dove egli è protagonista con libertà di parola e di scelta sul proprio cammino.

L’incontro di sabato 8 novembre fa parte di un ciclo di appuntamenti, inaugurato sabato 25 ottobre con il prof. Filippo Trasatti, che si concluderà sabato 6 dicembre alle 16 con la testimonianza delle co-fondatrici e accompagnatrici del progetto di scuola libertaria di Granarolo (Bo), Gabriella Prati e Annamaria Carminati: “Capovolgere l’immaginario: un’utopia possibile. L’esperienza pedagogica dei Saltafossi”.

Gli incontri sono organizzati dal Gruppo di Pedagogia Libertaria di Reggio Emilia, nato dalla volontà di cercare e offrire un luogo di confronto su metodi educativi che non limitino la personalità dello studente. Al termine di ogni iniziativa sarà possibile partecipare alla cena di autofinanziamento.

Tutti gli incontri si terranno al Circolo “Berneri”, via Don Minzoni 1/D a Reggio Emilia. Per informazioni, pedagogialibertaria_re@autistici.org // 338 8235396 // Fb: Gruppo Pedagogia Libertaria Reggio Emilia.

FacebookTwitterGoogle+